L’ Associazione, si propone come scopo:

– la ricerca e la cultura delle tradizioni più autentiche della città di Massa (MS) e nello specifico del paese di San Lorenzo, come canti, balli, riproposizioni di antichi mestieri e recupero dell’antico abbigliamento;

– sensibilizzazione dell’ambiente attraverso l’organizzazione e l’esecuzione di rappresentazioni pubbliche;

– diffondere e promuovere le tradizioni di San Lorenzo, per tramandarne alle generazioni future l’importanza sociale e favorirne il seguito;

– promuovere, favorire, rivalutare e far rivivere tutte le manifestazioni della cultura popolare tradizionale di San Lorenzo mediante studi, ricerche e pubblicazioni varie;

– curare la raccolta della documentazione demologica ed incoraggiare tutte le analoghe iniziative locali;

– collaborare con gli enti e gli istituti italiani e stranieri che si interessano di cultura popolare e tradizionale;

– sensibilizzare la popolazione del luogo al rispetto della natura e dell’ambiente;

– promuovere e gestire corsi professionali inerenti le tradizioni popolari;

– diffondere e valorizzare la cultura popolare “perduta” del paese per contribuire a sostenere e rafforzare l’identità originaria e rinsaldare i rapporti con la terra di origine, senza distinzione di razza, sesso, religione, credo politico o posizione sociale;

– rivalutare e promuovere la conoscenza e la diffusione degli sport e giochi popolari;

– promuovere lo sviluppo culturale, sociale e fisico degli associati mediante l’esercizio dell’attività e il sano e proficuo impegno del tempo libero, al fine di innalzare la qualità della vita;

– promuovere e rendere operanti le attività legate alla cultura, in particolare quelle connesse alle tradizioni popolari, anche a fini ricreativi e di utilizzazione del tempo libero;

– la propaganda e la promozione delle attività di valorizzazione delle feste e tradizioni popolari come il “maggio cantato”, la festa dell’uva, la sagra di San Lorenzo ed altre iniziative volte a recuperare antichi mestieri legati ai prodotti tipici del luogo come il vino DOC “Candia dei Colli Apuani”;

– l’associazionismo quale forma e mezzo per la promozione e realizzazione delle attività ricreative connesse alle attività svolte.

Per la realizzazione dei propri scopi l’Associazione si propone in particolare di:

– recuperare gli antichi sapori, i “colori” e il “tempo” attraverso iniziative rivolte a far acquisire valore e dignità culturale alle tematiche legate alle tradizioni popolari, al turismo rurale/enogastronomico, all’ospitalità rurale nonché allo sviluppo delle attività produttive nel settore agroalimentare tipico, valorizzando le risorse umane e culturali del territorio di appartenenza all’Associazione;
– individuare i prodotti alimentari e le modalità di produzione legati al territorio e al paese, nell’ottica della salvaguardia delle tradizioni, promuovendone l’assunzione a ruolo di beni culturali; 

– elevare la cultura alimentare dei cittadini e, in particolare, delle giovani generazioni, con l’obiettivo del raggiungimento della piena coscienza del diritto al piacere ed al gusto; 

– sollecitare l’attenzione dell’opinione pubblica verso le tematiche ambientali ed in particolare verso la salvaguardia delle antiche tradizioni locali e culinarie;

– ricercare autentici pezzi, fotografie, descrizioni, scritti ed interviste ad anziani e studiosi del paese stesso;

– realizzazione di un gruppo che si cimenti in rappresentazioni pubbliche per favorire e promuovere la conoscenza degli usi, delle danze, dei canti e dei costumi;

– attivazione di diversi eventi rivolti principalmente alla popolazione ivi residente ed agli interessati senza restrizione e distinzione di razza, sesso, religione, credo politico o posizione sociale;

– realizzazione di giornate ed incontri dedicati alla cultura popolare del paese, con mostre, comizi e visione di materiale informativo.

Per il raggiungimento di queste finalità l’Associazione “Antiche Tradizioni San Lorenzo” potrà: 

  • promuovere, organizzare, gestire, partecipare ad attività educative anche nel campo della scuola e in generale dell’istruzione attraverso progetti di ricerca, coordinamento, formazione ed aggiornamento, finalizzati ad una piena attuazione del diritto allo studio, all’educazione alla salute, all’educazione sensoriale del gusto, allo sviluppo di una corretta cultura alimentare e delle tradizioni locali “perdute”; 

  • promuovere la conoscenza e la fruizione dei prodotti del territorio anche attraverso l’organizzazione di iniziative di turismo enogastronomico;

  • promuovere o sostenere iniziative solidaristiche con l’obiettivo di preservare e valorizzare l’identità storico-culturale dello specifico territorio a cui si lega una particolare produzione;

  • valorizzare l’opera di coloro che, anche al di fuori dell’Associazione, hanno contribuito al conseguimento delle sue finalità, attraverso il conferimento di premi, l’erogazione di contributi, la diffusione e la pubblicizzazione dei risultati che hanno ottenuto, ed altri mezzi idonei.

Per raggiungere gli scopi che si propone l’Associazione potrà partecipare a livello provinciale, regionale, nazionale o internazionale ad organismi pubblici o privati, promuovere circoli, affiliare produttori ed operatori del settore, gestire in prima persona iniziative anche economiche che ritenga utili al proprio fine sociale. Potrà altresì promuovere fondazioni, centri studi, iniziative editoriali e promozionali ed intraprendere tutte quelle attività che non contrastino con la sua natura associativa, realizzare attività e iniziative che possono includere, fra le altre, l’organizzazione per i membri di incontri conviviali, conferenze, eventi tematici, degustazioni, corsi di cucina e di degustazione, visite di interesse enogastronomico, mostre, saloni ed ogni altra manifestazione, avvenimento o visita di natura sociale, educativa e culturale secondo la filosofia dell’Associazione.